Segnaposto primaverili

Finalmente è arrivata la primavera!! E’ bellissimo guardare fuori alle cinque del pomeriggio e vedere ancora il sole! Gli alberi sono in fiore, il sole é più caldo, il cielo più azzurro e la Pasqua si avvicina.

Io aspetto trepidante che sboccino le peonie e che fiorisca il glicine, il mio micione Sammy sta letteralmente facendo la muta e tra poco sfoggerà la sua livrea estiva (e tornerà di dimensioni normali), la Birba (l’altra micia della famiglia) ora trova il portone aperto e appena può si infila sulle scale per chiedere i suoi amati bastoncini di carne, Alice diventa sempre più grande e si fa un sacco di ronfate ora che usciamo praticamente tutti i giorni e Marco sta per compiere gli anni, quindi mi tocca pensare a un bel regalo perchè se o merita proprio…

Quella che vi mostro oggi è un’idea davvero semplice ed economica per abbellire le vostre tavole con dei segnaposti ispirati alla primavera e alla Pasqua…spero vi piaccia!

Materiali:

  • Uova (quanti sono i commensali)
  • Colorante alimentare
  • Spago
  • Stuzzicadenti (quanti sono i commensali)
  • Carta colorata
  • Fiori freschi
  • Nastro biadesivo

Rompete le uova sulla sommitá in modo da mantenere intatta la parte inferiore (quella più “cicciotta” per intenderci) che utilizzeremo come una sorta di vasetto.

Mettete i gusci così ottenuti in una bacinella dove avrete messo dell’acqua alla quale avrete aggiunto il colorante alimentare (utilizzate più o meno colorante per ottenere dei gusci con toni più decisi o più delicati). Lasciate i gusci totalmente immersi per almeno due ore; potete prepararli anche alcuni giorni prima.

Nel frattempo preparate le bandierine segnaposto: tagliate delle striscioline di carta, piegatele a metà e tagliatene via un triangolino dalle due estremità più corte. Nella metà inferiore della parte interna mettete un pezzetto di biadesivo e, prima di richiuderla su se stessa, appoggiate sulla piega uno stuzzicadenti. È molto più semplice farlo che spiegarlo!

Prendete un pezzo di spago e arrotolatelo su se stesso facendogli fare 3-4 giri in modo da ottenere una sorta di nido che farà da base al nostro “vasetto”.

Ora non vi resta che mettere nel guscio un po’ d’acqua, un rametto di fiori e la bandierina e adagiare il tutto sul nido di spago…ed ecco un po’ di primavera sulla vostra tavola! Buon appetito 😜

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *